“NIDI DI NOTE” spettacolo conclusivo progetto continuità didattica

Il Progetto di Continuità didattica tra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria ha presentato diversi percorsi didattici iniziati già dai primi giorni dell’anno scolastico; oltre ad uscite didattiche, attività comuni in alcuni momenti dell’anno scolastico, è stato organizzato ( grazie al contributo dell’ente locale) un progetto di animazione musicale che ha coinvolto i bambini della classe di 5 anni e gli alunni della classe 1°. Il laboratorio musicale si è sviluppato lungo l’intero anno scolastico e si è concluso con uno spettacolo che ha avuto come sfondo l’interpretazione del libro “Nidi di note” di B. Tognolini, un cammino fatto di musica e filastrocche che portano alla scoperta , o meglio alla riscoperta , delle proprie emozioni.Ecco i momenti più significativi dello spettacolo conclusivo  del percorso condotto dalla specialista Maria Notarianni.

 

VIAGGIO ATTRAVERSO LE STAGIONI ( classe “Coccinelle” 4 anni)

L’anno scolastico sta per finire, noi insegnanti con i bambini della classe delle coccinelle (4-5 anni) abbiamo intrapreso un “viaggio attraverso le stagioni: viste, sentite, odorate, toccate e gustate” che ha permesso di ampliare e rafforzare il bagaglio di conoscenze dei bambini in merito ai numerosi aspetti che ruotano attorno alla vita della natura, dei colori, delle forme e dei cambiamenti personali. Le varie esperienze, hanno permesso di stimolare in modo equilibrato e creativo le diverse aree di sviluppo, in particolare, quella percettiva, affettiva, espressiva motoria e cognitiva. Siamo soddisfatte del percorso didattico effettuato e dei risultati conseguiti. Il “collage” di fotografie che di seguito vi proponiamo vi aiuterà a condividere con noi alcune attività di quest’anno.

NOTIZIE DALLA CLASSE DELLE LUMACHINE ( 5 -6 anni)

“La percezione dei sensi che ha accompagnato la programmazione didattica di quest’anno scolastico ha portato la classe dei grandi a verificare i vari stadi dell’acqua e come conclusione, attraverso la storia di Gocciolino e Gocciolina, ad analizzare il ciclo dell’acqua nella sua complessità.

20160419_104925

lumachine-1-2 Per il cartellone di Marilù: sempre lavorando sui 5 sensi abbiamo approfondito la storia di “Mariluù e i 5 sensi”: eccoci arrivati all’ultimo capitolo rigurdante i sensi del gusto e dell’olfatto; i bambini si sono divertiti ad annusare ed assaggiare diversi alimenti tra cui le “Fragoline dolcibuone” come racconta la storia e questo cartellone è la loro interpretazione!

20160419_084540 lumachine-1 lumachine-1-3

 

CLASSE PALLONCINI ( tre anni): PERCEPIAMO E CONOSCIAMO IL NOSTRO CORPO

L’acquisizione dello schema corporeo nello sviluppo di un bambino è passaggio fondamentale per arrivare a tutti gli altri apprendimenti; si può effettivamente affermare che la conoscenza della realtà inizia dalla conoscenza del proprio corpo connettendo i sensi con lo spazio attraverso il proprio corpo. Conoscendo e padroneggiando il proprio corpo il bambino entra in contatto con il mondo. E’ come se un bambino dicesse:”Esploro, osservo e conosco globalmente il corpo; percepisco e conosco le parti (arti superiori, inferiori, tronco, capo); discrimino le sensazioni tattili, gustative, uditive, olfattive, visive; mi muovo con destrezza nello spazio controllando i movimenti/ percorsi; acquisisco le relazioni spaziali nei confronti di persone e oggetti.”                      In che modo: con giochi motori, attività didattiche di osservazione, esplorazione, giochi allo specchio, giochi di imitazione e drammatizzazione, canzoncine e filastrocche, racconti ascoltati rielaborati verbalmente e rivissuti col corpo, attività varie volte allo sviluppo della motricità fine (manipolazione di materiali vari, impasti, digitopittura…) rielaborazioni grafiche di vario tipo.

 

 

 

 

 

 

 

SPETTACOLO DI BURATTINI

Nell’ambito della programmazione annuale ” In tutti i …sensi”, è stata prevista la presentazione di uno spettacolo di burattini dal tema perfettamente ad hoc:

“I 5 SENSI E LA MONTAGNA DI PANNA”

Con l’intervento della compagnia teatrale “Oltreisogni”, grazie al contributo delle famiglie stesse, i bambini hanno assistito ad un simpaticissimo spettacolo; non un semplici spettacolo di burattini  ma una rappresentazione interattiva dove burattini, attrici e bambini stessi partecipavano attivamente allo svolgimento della storia.              In un regno lontano un drago cattivello ha rubato tutti i sensi e ciò ha causato una grandissima confusione. Sapori/odori/suoni/colori/esperienze tattili sono confusi nei vari personaggi che si avvicendano; solo grazie alla collaborazione dei bambini stessi e grazie a semplici incantesimi tutto ritornerà a posto; ma soprattutto si conquisterà il drago diventando suo amico. Così in uno scoppio di coriandoli coloritissimi e con una danza collettiva, l’allegria ritorna al castello.

Una storia avvincente, simpatica e ricca di suspance – attrici brave e simpaticissime-burattini giganti-una bella scenografia: insomma una bella esperienza.

Soprattutto bravi i nostri bambini che hanno partecipato con tanto entusiasmo.

Questo slideshow richiede JavaScript.